Utilizzando il nostro sito web acconsentite alla memorizzazione dei cookies sul vostro dispositivo e all'utilizzo di Google Analytics, al fine di ottimizzare il servizio offerto. Per ulteriori informazioni cliccarequi.
Austria.
Dove i profitti crescono alle stelle.

Dall'Idea All’Innovazione: Silicon Austria Labs Diviene un Centro di Ricerca d'Eccellenza nel Settore degli EBS

Dal 2018 Silicon Austria Labs (SAL) è entrato a far parte dell'ecosistema europeo degli EBS (EBS = Electronic Based Systems). La particolarità di questo centro consiste in una ricerca multidisciplinare e cooperativa ad orientamento internazionale lungo l'intera catena di creazione del valore nel settore degli EBS, a partire dai sensori fino ai sistemi integrati. Nella rete d'interazione fra scienza ed economia, SAL pratica ricerca d'altissimo livello mondiale e in tema di Sensor Systems, Power Electronics, RF (Radio Frequency) Systems, Integration Technologies ed Embedded Systems getta le basi per prodotti e processi innovativi.

Tiny Power Box: progetto di cooperazione ad ampia partecipazione industriale

"Tiny Power Box" non rappresenta soltanto un progetto esemplare di elettronica di potenza bensì anche un modello di cooperazione di SAL che gli consente di interagire con partner industriali appartenenti a svariati settori lungo l'intera catena di creazione del valore. Nell'ambito di tale progetto SAL lavora gomito a gomito con cinque aziende leader dell'elettronica di potenza, operanti a livello internazionale, ad un onboard-charger bidirezionale, vale a dire ad un carica-batterie integrato per le auto elettriche. Fra i partner del progetto si contano a fianco del centro di ricerca, le società Fronius International GmbH, Infineon Technologies Austria AG, AT & S Austria Technologie & Systemtechnik AG, TDK Electronics GmbH & Co OG e AVL List GmbH. Il progetto punta ad ottimizzare l'intensità di potenza degli onboard-charger che potrebbero rivelarsi utili anche per gli impianti industriali. Ecco il risultato: minor peso, meno componenti e ingombro a fronte di un elevato grado d'efficacia per una ricarica rapida e al contempo una maggiore ecosostenibilità. Inoltre, si punta a rendere possibile un flusso energetico bidirezionale. La corrente elettrica che fluisce nell'auto a ricarica completata può essere sfruttata in maniera intelligente anche come fonte energetica o di riserva per ulteriori applicazioni oppure abbinata ad impianti solari, sistemi locali di approvvigionamento energetico o anche per una stabilizzazione della rete. Nell'ambito di questo progetto la collaborazione con dei partner consente di unire le competenze e il know-how e dar vita ad una forza innovativa senza precedenti.

Radar Tomography: nuovi campi d'applicazione nell'alta frequenza

In collaborazione con Infineon DICE GmbH & CoKG e voestalpine Stahl GmbH, SAL lavora al progetto "Radar Tomography" che punta ad un impiego innovativo di sensori radar intelligenti per le applicazioni industriali. Il progetto dimostra inoltre la tendenza a promuovere sempre più la digitalizzazione nell'industria austriaca con il contributo di una ricerca collaborativa di spicco. Il centro di ricerca SAL riunisce dunque in questo progetto due aziende tecnologiche leader appartenenti a due settori differenti: Infineon, è leader mondiale nello sviluppo di radar chip, mentre voestalpine è uno dei leader mondiali nella fabbricazione di prodotti in acciaio e altri metalli. Tale sinergia consente loro di individuare nuovi modelli di pensiero e soluzioni che fanno la differenza sul mercato mondiale.

Visual Inspection of Quality Control: SAL e voestalpine estendono la loro collaborazione

Il progetto "Visual Inspection of Quality Control", altra collaborazione tra SAL e voestalpine, punta all'impiego di algoritmi basati su dati per il controllo qualità nella produzione industriale e dimostra come, in condizioni reali, l'apprendimento delle macchine e l'intelligenza artificiale siano in grado di migliorare in maniera determinante i cicli di produzione e controllo. Il progetto contempla degli approcci di ricerca, ormai noti da tempo con il termine collettivo di "smart factory", che punta ad un'applicabilità sempre più diffusa e ampliata della capacità in tempo reale. Ciò consente ad esempio il riconoscimento tempestivo di anomalie in condizioni reali di produzione oppure la valutazione dei risultati da parte del personale addetto agli impianti.

Uno sguardo sul mondo con i micro-specchi (MEMS)

I prodotti nati dalla ricerca austriaca rivestono oggi un ruolo anche a livello internazionale, ad esempio nel settore dei Sensor Systems dove SAL è impegnata nell'analisi del potenziale di micro-specchi di micro-elettro-meccanica (MEMS) per l'impiego nei sistemi delle automobili nell'ambito di un progetto strategico presentato ad un ampio pubblico di esperti in occasione del grande convegno MEMS a Vancouver, tenutosi a gennaio 2020. I micro-specchi MEMS analizzati sono delle piccole strutture meccaniche in silicio che possono ruotare attorno a uno o due assi di rotazione e acquisire un raggio laser. Il micro-specchio sviluppato da SAL è attivato meccanicamente da una pellicola sottile PZT piezoelettrica. I vantaggi dell'impiego di tali sistemi nell'industria automobilistica consistono fra l'altro in una potenza relativamente maggiore, minor ingombro e un processo di produzione semplificato.

Ricerca congiunta con le università austriache

Per onorare il principio di "ricerca lungo l'intera catena di creazione del valore", SAL pratica ricerca in collaborazione con le università austriache nell'ambito di cosiddetti "Uni SAL Research Labs". Il personale di SAL e degli istituti universitari della FH Villach, della TU Graz e della JKU Linz fanno ricerca congiunta nell'ambito di diverse tecnologie. Nel laboratorio "Radio Frequency Front-End RFFE" di Villach si lavora alle tecnologie ad alta frequenza e a nuove soluzioni per la comunicazione wireless in 5G e WLAN. Il TU Graz-SAL Dependable Embedded Systems Lab (DES LAB) si occupa dell'affidabilità di moderni sistemi informatici, mentre l'EMCC and Radio InterOp Lab (EMCC LAB) della compatibilità elettromagnetica di sistemi basati sull'elettronica. A Linz sono sorti un laboratorio mmWave e un istituto di test che analizzano la prossima generazione di sensori e comunicazione e il campo dell'alta frequenza GHz, mentre all'eSPML-Lab si lavora gomito a gomito all'elaborazione dei segnali e all'apprendimento delle macchine. I laboratori universitari rappresentano la base della ricerca applicata e implementata grazie alla collaborazione con partner industriali nell'ambito di progetti.

SAL, che ha dimostrato di perseguire progetti che spaziano negli ambiti più vari, opera attivamente presso le tre sedi di Graz, Linz e Villach. Inseritasi in fucine consolidate di EBS, SAL sviluppa innovazioni lungo l'intera catena di creazione del valore rinvigorendo in tal modo l'ecosistema austriaco di sistemi basati sull'elettronica.

Per saperne di più su altri centri di ricerca rinomati in Austria.

Dr. Gerald Murauer

Exec­u­tive Director Silicon Austria Labs GmbH

Share on Facebook Share on Facebook Share on Twitter Share on Twitter Share on Linkedin Share on Linkedin

Testimonial

Eventi

Venite a trovarci ad eventi, seminari e fiere in tutto il mondo.

Austria Map

Find the perfect location for your company

Per noi è più conveniente avere depositi a Vienna che a Praga e Budapest, poiché il settore delle spedizioni nei vari paesi dell'Europa Orientale non è ancora ben sviluppato, mentre da Vienna è possibile raggiungere più volte alla settimana quasi tutte le destinazioni a Est.

Hewlett Packard Austria

Logo
Tutti i testimonial

Novità dall'Austria

Premio d’investimento COVID-19 per le imprese

Fin dall'inizio della pandemia Coronavirus, in Austria sono stati emanati provvedimenti di aiuto a favore delle aziende in difficoltà e dei tanti lavoratori autonomi o dipendenti che si erano trovati all'improvviso privi di reddito o in difficoltà. Recentemente, il governo austriaco ha presentato un ampio pacchetto di progetti di legge per promuovere l'economia dopo la crisi della COVID 19. Particolarmente degno di nota di nota è il premio d’investimento COVID-19 per le imprese: Per rafforzare la piazza economica austriaca, il governo federale ha deciso infatti un nuovo programma di promozione agli investimenti delle imprese per un valore complessivo di 3 miliardi di euro. Se necessario, questi fondi saranno ulteriormente ampliati.

L’Austria in transizione: perché a Vienna lo spazio dei data center è una merce ambita

Il mercato dei data center in Austria, in modo particolare a Vienna, è attualmente in rapida crescita. Nonostante l’attuale superficie totale di ben 5.600 m², il nostro data center Vienna 1 ha già raggiunto il suo limite di capacità. Numerosi clienti, esistenti e potenziali, aspettano con trepidazione l'espansione del centro dati.

Tutte le news tutti i post del blog