Utilizzando il nostro sito web acconsentite alla memorizzazione dei cookies sul vostro dispositivo e all'utilizzo di Google Analytics, al fine di ottimizzare il servizio offerto. Per ulteriori informazioni cliccarequi.
Austria.
Dove la parola ricerca si scrive con la “R” maiuscola.

Digitalizzazione del diritto societario

Tale necessità è già stata riconosciuta dalla legislatura europea, che nell'estate del 2019 ha emanato la direttiva sulla digitalizzazione (Direttiva (UE) 1151/2019) e deve essere recepita nel diritto nazionale entro il 31 luglio 2021. La direttiva mira in primis a promuovere l'uso di strumenti e processi digitali nel diritto societario e a fornire soluzioni digitali alle imprese europee al fine di rafforzare e armonizzare l'Europa come Business Location.
Uno degli obiettivi principali della direttiva è quello di consentire che la procedura di costituzione delle società avvenga in modo completamente telematico, senza la necessità di presenziare fisicamente davanti a un'autorità pubblica e di fornire dati analogici. Tuttavia, la direttiva prevede anche la possibilità di un opt-out, pertanto in alcuni stati membri non vi sarà la possibilità di costituire online le società per azioni. Oltre a ciò, potrebbero essere esclusi anche i conferimenti in natura e accettati solo i versamenti in contanti. Per la costituzione online, ogni Stato membro deve fornire moduli nazionali multilingue, volti a standardizzare e semplificare la costituzione online. Inoltre, il periodo di registrazione per una società deve essere di massimo 5 giorni e, in casi particolari, di massimo 10 giorni dalla data della domanda.

Ciò nonostante, nella realtà, spesso si riscontra che la durata della costituzione di una società non subisce dei ritardi a causa dei requisiti nazionali di registrazione o dal tempo di elaborazione del registro delle imprese. La ragione più comune, per un significativo ritardo nella costituzione, risale alla ricerca di un conto bancario obbligatorio. Ciò è spesso dovuto alle lunghe procedure di verifica KYC o ad altri regolamenti interni e formalità bancarie. A seconda del modello di business, alcune banche si rifiutano anche di fornire un conto o in caso contrario, solo a condizioni poco attraenti. Queste procedure bancarie poco trasparenti confondono i fondatori e creano ritardi inutili nelle costituzioni aziendali in corso. Sarebbe quindi auspicabile che le banche offrissero meri conti di capitale sociale per la costituzione della SRL (GmbH), indipendentemente dal modello di business.

Secondo la direttiva, è a discrezione degli Stati membri che i notai siano coinvolti nella costituzione delle società. In Austria, nel gennaio 2019, è già stata implementata la legge di costituzione aziendale tramite atto notarile elettronico (ENG) dell'articolo 69b del Codice Notarile (NO), che dà la possibilità di costituire una SRL tramite comunicazione elettronica garantendo così la posizione del notaio.
Un'ulteriore innovazione positiva per quanto riguarda una digitalizzazione unificata a livello europeo è l'interconnessione prevista di tutti i registri di imprese (libri) europei attraverso il Business Registers Interconnection System - BRIS (Sistema di Interconnessione dei Registri delle Imprese). In futuro, le aziende austriache riceveranno oltre al codice fiscale dell'impresa, un numero di identificazione europeo, l'ID UE.
L'attuazione della direttiva va di pari passo con una forte spinta verso la digitalizzazione. Nel complesso, la direttiva e la conseguente digitalizzazione del diritto societario austriaco rappresentano pertanto un ulteriore passo nella giusta direzione.
Tuttavia, esistono già strumenti e possibilità digitali nel diritto societario, alcuni dei quali sono stabiliti dalla legge o possono essere concordati nello statuto o nell'atto costitutivo.
Ad esempio, tutte le comunicazioni tra l'azienda e i suoi soci o azionisti possono avvenire via e-mail e quindi sotto forma di comunicazione elettronica. A tal proposito, tuttavia, si raccomanda vivamente che ciò sia anche concordato e registrato in modo dettagliato nell'atto costitutivo e nello statuto.

Inoltre, a causa dell'elevato numero di azionisti, la legge sulle società per azioni standardizza ulteriori opzioni digitali esistenti per lo svolgimento ad esempio, di un'assemblea generale. Quest'ultima serve generalmente a formare una volontà comune degli azionisti negli affari della società. Per garantire tale processo decisionale, il legislatore considera ammissibili le tre varianti dell'articolo 102 comma 3 della legge sulle società per azioni (assemblea satellite, partecipazione e voto a distanza). È di fondamentale importanza che lo statuto della rispettiva società per azioni determini anche l'ammissibilità dell'applicazione di tali varianti o di una sola di esse. In caso di comunicazione elettronica in relazione ad una riunione satellitare o di partecipazione a distanza, si deve inoltre garantire che gli azionisti siano collegati all'assemblea in tempo reale mediante dispositivi ottici e acustici per tutta la durata dell'assemblea. Questi requisiti per la comunicazione elettronica possono essere soddisfatti con uno speciale software di trasmissione e di voto.

La forma elettronica di comunicazione, decisione ed elaborazione è già considerata una pratica comune, soprattutto per gli organi più piccoli di un'azienda. Ad esempio, le riunioni degli amministratori delegati, dei membri del consiglio di amministrazione o dei membri del consiglio di sorveglianza si tengono già frequentemente per mezzo di videoconferenze o conferenze telefoniche e quindi in forma digitale. Anche in questo caso, tuttavia, è importante che i requisiti e le procedure siano stabilite nello statuto, nell'atto costitutivo o nel rispettivo regolamento interno.
In sintesi possiamo dire che il diritto societario sta cambiando, sia a causa del COVID-19, sia per la necessità generale di soluzioni più flessibili e digitali. Sarà interessane vedere come la direttiva sulla digitalizzazione sarà attuata entro l'estate del 2021. È già prevedibile che alcuni requisiti saranno inclusi anche nell'attuazione della tanto pubblicizzata "Austrian Limited". Resta da vedere se ciò ritarderà la digitalizzazione della società per azioni. In definitiva, però, nonostante la necessità di digitalizzazione, l'indispensabile interazione umana non dovrebbe essere completamente messa da parte, perché a lungo termine niente può sostituire il bisogno umano di comunicare "faccia a faccia".

Qui trovate più informazioni sulla costituzione di una GmbH.

Andreas Pfeil, LL.M.

Stadler Völkel Rechtsanwälte - Attorneys at Law
andreas.pfeil@svlaw.at

Share on Facebook Share on Facebook Share on Twitter Share on Twitter Share on Linkedin Share on Linkedin

Testimonial

Eventi

Venite a trovarci ad eventi, seminari e fiere in tutto il mondo.

Austria Map

Find the perfect location for your company

L'Austria offre le comodità e le infrastrutture delle nazioni industriali occidentali. L'elevata qualità della vita è un vantaggio se si devono trasferire forze de lavoro altamente qualificate da ogni parte del mondo per portarli in una zona strategica.

Coca-Cola Austria

Logo
Tutti i testimonial

Novità dall'Austria

Premio d’investimento COVID-19 per le imprese

Fin dall'inizio della pandemia Coronavirus, in Austria sono stati emanati provvedimenti di aiuto a favore delle aziende in difficoltà e dei tanti lavoratori autonomi o dipendenti che si erano trovati all'improvviso privi di reddito o in difficoltà. Recentemente, il governo austriaco ha presentato un ampio pacchetto di progetti di legge per promuovere l'economia dopo la crisi della COVID 19. Particolarmente degno di nota di nota è il premio d’investimento COVID-19 per le imprese: Per rafforzare la piazza economica austriaca, il governo federale ha deciso infatti un nuovo programma di promozione agli investimenti delle imprese per un valore complessivo di 3 miliardi di euro. Se necessario, questi fondi saranno ulteriormente ampliati.

Tecnologie fotoniche – Incentivi e connessioni

Le tecnologie della fotonica sono una parte molto importante dell’economia europea e austriaca e le conferiscono un ruolo pionieristico. Tuttavia, la concorrenza globale si acuisce sempre di più, rendendo indispensabili gli investimenti nel campo della fotonica, per poter mantenere il ruolo di leader. Nonostante la fotonica sia già ampiamente riconosciuta e ben sviluppata come tecnologia chiave, ha ancora un enorme potenziale di crescita, avendo raggiunto solo una minima parte del suo pieno potenziale.

Tutte le news tutti i post del blog