Utilizzando il nostro sito web acconsentite alla memorizzazione dei cookies sul vostro dispositivo e all'utilizzo di Google Analytics, al fine di ottimizzare il servizio offerto. Per ulteriori informazioni cliccarequi.
Austria.
Dove i profitti crescono alle stelle.

Investire proprio durante la crisi?

L'organizzazione delle Nazioni Unite UNCTAD, ha comunicato pochi giorni fa, che l'anno scorso, gli investimenti diretti mondiali sono diminuiti del 42%. Le aziende di tutto il mondo sono più riluttanti a investire all'estero, più di quanto non lo siano mai state. Costruire nuovi mercati, avvicinarsi ai clienti, risparmiare sui costi o sulle vie di trasporto, tutto ciò, a causa della pandemia globale e delle relative conseguenze economiche, sembra particolarmente rischioso.

Tuttavia, per alcune aziende questo potrebbe proprio essere il momento giusto, agendo in modo anticiclico e approfittando del "First mover advantage". Ci sono tre ragioni per cui investire durante la crisi.

La prima è che i paesi europei, in particolar modo, a causa delle chiusure e della crisi di fiducia dei consumatori, hanno subito un crollo senza precedenti nella loro performance economica. In Austria, i tentativi di compensare le perdite di reddito della popolazione e, in parte delle imprese, sono stati intrapresi finora con un certo successo e una gran parte di questi soldi aspetta di essere spesa non appena tornerà la fiducia dei consumatori. Questa fase inizierà probabilmente nella seconda metà del 2021, una volta raggiunta una copertura vaccinale sufficiente e i governi potranno di nuovo eliminare gran parte delle misure restrittive per contenere il virus. A quel punto, inizierà una ripresa economica che non si vede da decenni. Molte aziende hanno ridimensionato le loro capacità a causa della crisi, ed è per questo che ci saranno opportunità speciali per i fast movers - anche all'estero, se saranno in grado di posizionarsi sul mercato in tempo utile.


La seconda ragione è che negli ultimi anni, molte aziende internazionali si sono lamentate, tra le altre cose, della mancanza di disponibilità di forza lavoro qualificata. Si prevede che, a causa della crisi, la disponibilità di lavoratori qualificati aumenterà temporaneamente, anche a livello internazionale. Quanto più velocemente si accederà al mercato del lavoro durante la creazione dell'impresa, tanto più vasta sarà la possibilità di scelta.


La terza ragione è che alcuni paesi, tra cui l'Austria, offrono agevolazioni legati alla crisi per nuovi investimenti. In Austria il premio d'investimento statale è pari attualmente al 7% per i nuovi investimenti in beni materiali e immateriali. Se l'investimento rientra nei settori della digitalizzazione, dell'ecologia o della salute, il contributo ammonta addirittura al 14% dell'importo totale. Questi strumenti sono limitati nel tempo.


La maggior parte di queste agevolazioni sono rivolte alle aziende del mercato nazionale, ma per alcune aziende può essere il momento giusto per posizionarsi in un nuovo mercato, per rivolgersi a nuovi gruppi di clienti o per essere più vicini in futuro, ai clienti già esistenti. L'Austria è particolarmente adatta alle PMI tedesche: grazie all'alto potere d'acquisto, il mercato nella sua natura, è facilmente gestibile, la gente parla la stessa lingua e il sistema legale e quello educativo sono facilmente comparabili a quello tedesco; tutte caratteristiche che sommate rendono l'ingresso più facile e veloce.

Maggiori informazioni sul tema premio d'investimento.

Mag. Marion Biber

Direktorin Italien, Slowenien
+43-1-588-58-232 oder +43-664-2885802
m.biber@aba.gv.at

Share on Facebook Share on Facebook Share on Twitter Share on Twitter Share on Linkedin Share on Linkedin

Testimonial

Eventi

Venite a trovarci ad eventi, seminari e fiere in tutto il mondo.

Austria Map

Find the perfect location for your company

Nonostante in Austria il costo del lavoro sia più alto, la Siemens di Villaco registra la stessa produttività dei nostri stabilimenti in Giappone e negli USA.

Siemens Austria

Logo
Tutti i testimonial

Novità dall'Austria

Premio d’investimento COVID-19 per le imprese

Fin dall'inizio della pandemia Coronavirus, in Austria sono stati emanati provvedimenti di aiuto a favore delle aziende in difficoltà e dei tanti lavoratori autonomi o dipendenti che si erano trovati all'improvviso privi di reddito o in difficoltà. Recentemente, il governo austriaco ha presentato un ampio pacchetto di progetti di legge per promuovere l'economia dopo la crisi della COVID 19. Particolarmente degno di nota di nota è il premio d’investimento COVID-19 per le imprese: Per rafforzare la piazza economica austriaca, il governo federale ha deciso infatti un nuovo programma di promozione agli investimenti delle imprese per un valore complessivo di 3 miliardi di euro. Se necessario, questi fondi saranno ulteriormente ampliati.

L’Austria in transizione: perché a Vienna lo spazio dei data center è una merce ambita

Il mercato dei data center in Austria, in modo particolare a Vienna, è attualmente in rapida crescita. Nonostante l’attuale superficie totale di ben 5.600 m², il nostro data center Vienna 1 ha già raggiunto il suo limite di capacità. Numerosi clienti, esistenti e potenziali, aspettano con trepidazione l'espansione del centro dati.

Tutte le news tutti i post del blog