Tirolo

Quasi 40.000 imprese, otto università, istituti superiori e università di scienze applicate, oltre 20 cliniche universitarie. Roccaforte della ricerca di base con servizi di ricerca ai vertici internazionali e una percentuale di investimento nella ricerca del 3,1%. Oltre 5.000 ricercatori e rinomati istituti di ricerca extrauniversitari. Numerosi centri di competenza in cui economia e scienze collaborano allo sviluppo di applicazioni, ad esempio per la transizione energetica o la terapia personalizzata delle malattie. Sette cluster d’innovazione e network di settore con quasi 500 partner innovativi ed esperti del panorama economico e scientifico, tra l’altro, nelle discipline delle energie rinnovabili, delle tecnologie dell’informazione, delle scienze naturali e della meccatronica. Non è una tipica descrizione del Tirolo, ma sicuramente colpisce nel segno. Questa regione immersa nel suo fantastico paesaggio naturale e vitale è assurta a regione tecnologica: con un clima molto soleggiato per la forza innovativa delle imprese.

Oltre alla solida base per innovazioni e cooperazioni, la posizione eccellente all’interno del triangolo europeo ad alta concentrazione tra Germania meridionale (Monaco a 160 km), Svizzera (Zurigo a 200 km) e Nord Italia (Milano a 370 km) con i ottimi collegamenti è un altro argomento a favore di un investimento in Tirolo come luogo per gli affari e la ricerca. Gli imprenditori della Germania o dell’Italia che hanno già scelto il Tirolo sono tra gli altri Bionorica Research GmbH, il gruppo Kathrein, Durst Phototechnik, Loacker o anche la Leitner AG, che producono i loro generatori per le centrali eoliche proprio in Tirolo. D'altra parte, chi si insedia qui trae vantaggio dall’elevata qualità di vita e del tempo libero offerta dalla regione, che attira moltissimo non solo i turisti ma anche gli specialisti in cerca di una location attrattiva.

Un gran richiamo a livello internazionale è suscitato non solo dall’eccellente servizio di ricerca congiunto di Oncotyrol e alpS e dai centri tirolesi K1 del programma COMET del governo federale austriaco. L’Europa al momento guarda con entusiasmo anche al progetto europeo Sinfonia. Nell’ambito di questo progetto - il più grande progetto Smart City dell’Austria - Innsbruck e Bolzano dimostreranno con investimenti nel campo dell’efficienza energetica dell’ordine di milioni di euro come saranno le città europee più vivibili del domani. Il progetto prevede tra l’altro la ristrutturazione di oltre 1.000 appartamenti quasi a livello di case passive e l’allacciamento e il collegamento intelligente delle relative utenze elettriche e reti di riscaldamento e raffreddamento a fonti rinnovabili. Parallelamente l’Università di Innsbruck sta effettuando una grande azione di monitoraggio, misurando per un anno nei 500 appartamenti ristrutturati temperatura, umidità e livello di CO2 e valutando in aggiunta il consumo energetico distinguendo tra tecnologia domestica e consumo di elettricità. In tal modo verrà comunicato il successo dei diversi interventi dal punto di vista del comportamento di consumo degli occupanti e verranno create le basi per la loro replica in altre zone climatiche. Le prime città europee che adotteranno gli interventi di Innsbruck e Bolzano e che sono pronte alla loro attuazione sono Rosenheim (D), La Rochelle (F), Siviglia (ES), Pafo (CY) e Boras (SE). I partecipanti al progetto Sinfonia sono 30 partner di otto Paesi europei, 21 dei quali del Tirolo e dell’Alto Adige.

Formazione/Ricerca universitaria:

Istituti di ricerca universitari particolari:

Istituti di ricerca extrauniversitari:

Progetti UE selezionati:

Centri COMET o laboratori Christian Doppler con sede in Tirolo:

Centri COMET con partecipazione tirolese:

  • K2 MPPE (tecnologia dei materiali, COMET, partecipazione al centro K2)

  • K1 LEC EvoLET (grandi motori a gas e ibridi, COMET, partecipazione al centro K1)

  • K1-MET (metallurgia, COMET, partecipazione al centro K1)

  • ECO-COOL (circuiti di raffreddamento a totale regolazione elettronica per frigoriferi domestici ad alta efficienza, COMET, partecipazione al progetto chiave)

  • focus_sts (legno lamellare: sviluppi di sistemi per le costruzioni in legno massiccio e ottimizzazione del prodotto e della sua produzione; COMET, partecipazione al progetto chiave)

Laboratori Christian Doppler con partner economici tirolesi:

A livello regionale

  • Textiles (sviluppo di materiali innovativi per il mercato dello sport, del tempo libero e della salute, Tirolo-Vorarlberg-Alto Adige)

  • K-Regio VAMEL (sviluppo di un impianto acustico per compensare i sintomi che inficiano notevolmente la qualità della vita in caso di perdita dell’organo dell’equilibrio)

    • K-Regio Hyperbare Infrarotkabine (sviluppo di una cabina pressurizzata con tecnologia a infrarossi a bassa temperatura combinata)

    • K-Regio PowerBox² (utilizzo di residui biogeni per la produzione di energia rinnovabile mediante gassificazione termica in piccoli impianti decentralizzati)

    • K-Regio Ski Technology (sviluppo di macchine per la lavorazione dei bordi e della soletta dell’attrezzatura per gli sport invernali)

Transfer tecnologico

Imprese

Cluster/settori chiave