Aziende chimiche internazionali in Austria

Borealis

Il gruppo internazionale Borealis è il maggior produttore di materie plastiche sul territorio austriaco e il numero due in Europa. Dal 2006 l’Austria non è soltanto sede del quartier generale bensì anche della sede principale di ricerca del gruppo mondiale degli Emirati Arabi Uniti. Nel 2013 Borealis, forte dell’operato di 6.400 dipendenti in tutto il mondo, ha conseguito un fatturato pari a 8,1 miliardi di euro.

Henkel

Henkel CEE con sede a Vienna è uno dei principali motori di crescita del gruppo tedesco Henkel ed è responsabile di 32 Paesi nell’Europa centrale e orientale, con oltre 30 stabilimenti produttivi e circa 9.500 dipendenti. La sede di Vienna viene ampliata gradualmente: Henkel vi produce circa 230.000 tonnellate di detersivi e detergenti, di cui l’80 percento è destinato alle esportazioni.

Sabic

Nel 2007 Sabic Innovative Plastics ha rilevato il ramo dei materiali termoplastici tecnici d’alta qualità dell’ex GE Lighting/Plastics Austria. In Austria hanno sede il commercio e la produzione di lastre a camera cava in policarbonato. La plastica viene utilizzata per componenti automobilistici, chassis di computer, attrezzature per telecomunicazioni e materiale edile. Il gruppo petrolchimico arabo-saudito vanta 40.000 collaboratori in tutto il mondo, di cui 6.300 in Europa.

Evonik

Nell’ambito di un progetto innovativo di cooperazione tra Evonik, azienda tedesca di prodotti chimici speciali, e l’Università di Graz, vengono sviluppati attualmente i moduli per materie plastiche d’alte prestazioni. I moduli polimerici vengono prodotti con materie prime rinnovabili attraverso processi biocatalitici eco-compatibili. I polimeri così ottenuti vengono impiegati successivamente come componenti plastici per impianti eolici, attrezzature per sport invernali o imbarcazioni. Dal 1962 Evonik opera in Austria attraverso l’azienda Degussa.

Asota

Asota, appartenente al gruppo britannico Chapelthorpe plc Group, è annoverata fra i produttori leader mondiali di fibre in fiocco. In Austria, presso lo stabilimento produttivo di Linz, vengono realizzate ogni anno fino a 25.000 tonnellate di fibre in fiocco su cinque linee. La quota delle esportazioni supera il 97 percento. I prodotti sono destinati successivamente ai rivestimenti per pavimenti, alle automobili o ai sistemi di protezione solare. Asota fornisce inoltre le fibre in polipropilene per due megaprogetti in Austria: la copertura dell’autostrada Linz Bindermichl e il tunnel ferroviario di Brixlegg. In caso di incendio le fibre in polipropilene impediscono lo sgretolamento del cemento.

Sunpor

Il gruppo norvegese Sunpor fa affari con l’“aria intelligente“, visto che le micro palline in EPS, che dallo stabilimento chimico di St. Pölten vengono rifornite ai clienti di tutta Europa e oltre, contengono a conti fatti soltanto il due percento di idrocarburi. Tutto il resto è aria. I circa 175 collaboratori di Sunpor producono approssimativamente 175.000 tonnellate di granulato EPS all’anno. La quota delle esportazioni si aggira attorno al 90 percento. La materia prima prodotta a St. Pölten è destinata, per l’80 percento, agli isolamenti termici e, per il 20 percento, agli imballi e ai prodotti speciali, fra cui anche i caschi per biciclette.

ENGEL

Il gruppo ENGEL, uno dei leader mondiali nella produzione di macchine ad iniezione, offre per la costruzione di macchine per la plastica tutti i moduli tecnologici necessari, fra cui macchine ad iniezione, stampi e automazione. Oltre la metà delle sue macchine ad iniezione è destinata al settore automobilistico. La gamma dei prodotti va dai rivestimenti interni ai paraurti. Tuttavia, anche i prodotti in plastica d’uso quotidiano vengono realizzati perlopiù su macchine ENGEL: dal trapano fino al frigorifero. Inoltre ENGEL ha fornito ad esempio un totale di 1500 macchine alla Lego.

Per maggiori informazioni sull' industria chimica consultare la nostra brochure (inglese)

Brochure: Chemical/Plastics Industry in Austria (PDF, 1 MB)