L’Austria come sede logistica

Da un lato, l’Austria spicca da un lato per la sua funzione storica di ponte di collegamento tra i Paesi dell’Europa orientale e meridionale e dall’altro per le sue notevoli infrastrutture logistiche.

All’inizio del 2014 la compagnia aerea tedesca Lufthansa ha spostato il centro di distribuzione per l’Europa dell’Est da Budapest a Vienna e l’esperto nel settore della logistica DAHMS Solutions ha scelto l’Austria come sede per il proprio nuovo centro logistico di e-commerce rifornendo da qui i rivenditori online di tutta Europa. Entrambe le aziende hanno seguito l’esempio di numerose società internazionali come Volvo, REWE, Fresenius Kabi o Charles Vögele, che hanno scelto l’Austria come centro di distribuzione e piattaforma logistica.

Il “BDO International Business Compass 2014” e l’Hamburger Weltwirtschaftsinstitut (HWWI) lodano l’Austria per le sue elevate competenze logistiche. Il World Economic Forum (WEF) ha inserito l’Austria nella top ten (8° posto) sottolineandone soprattutto la qualità nell’approvvigionamento elettrico (4° posto), delle strade (6° posto) e della rete ferroviaria (12° posto). Anche il “Global Competitiveness Report 2014” dell’International Institute for Management Development (IMD) della Svizzera ha confermato l’estrema efficienza delle infrastrutture austriache (12° posto) e i continui miglioramenti (14° posto), accelerati anche dal programma quadro sulle infrastrutture 2014-2019.

La qualità della logistica e infrastrutture sono fattori determinanti per la scelta della sede. L’Austria offre le condizioni ideali per le aziende che operano a livello internazionale, ovvero:

  • posizione centrale nel cuore dell’Europa

  • elevata competenza in fatto di logistica

  • ponte di collegamento con l’Europa orientale e meridionale

  • know-how sull’Europa dell’Est da parte del personale dipendente e dei prestatori di servizi

  • aeroporto estremamente funzionale e piattaforma di primaria importanza per il collegamento tra est e ovest nel traffico aereo europeo

  • affitti convenienti per magazzini e depositi

  • eccellente cooperazione tra i gestori del traffico: i terminal intermodali garantiscono la combinazione ideale tra strada, ferrovia e acqua

  • ripartizione modale superiore alla media UE con il 37% delle merci che viene trasportato su rotaia

  • 15 valichi ferroviari con accesso a 7 mercati confinanti

  • collegamento al Mare del Nord e al Mar Nero (via Danubio), con il Vicino Oriente e l’Asia (hinterland hub per i porti dell’Adriatico)

  • manager e personale altamente qualificati nel settore della logistica

Per ulteriori informazioni sulla sede logistica cliccare qui:

Brochure: Logistics in Austria (PDF, 4 MB)