Utilizzando il nostro sito web acconsentite alla memorizzazione dei cookies sul vostro dispositivo e all'utilizzo di Google Analytics, al fine di ottimizzare il servizio offerto. Per ulteriori informazioni cliccarequi.
Austria.
Ponte per nuovi mercati.

L’Austria come sede logistica

Da un lato, l’Austria spicca da un lato per la sua funzione storica di ponte di collegamento tra i Paesi dell’Europa orientale e meridionale e dall’altro per le sue notevoli infrastrutture logistiche.

All’inizio del 2014 la compagnia aerea tedesca Lufthansa ha spostato il centro di distribuzione per l’Europa dell’Est da Budapest a Vienna e l’esperto nel settore della logistica DAHMS Solutions ha scelto l’Austria come sede per il proprio nuovo centro logistico di e-commerce rifornendo da qui i rivenditori online di tutta Europa. Entrambe le aziende hanno seguito l’esempio di numerose società internazionali come Volvo, REWE, Fresenius Kabi o Charles Vögele, che hanno scelto l’Austria come centro di distribuzione e piattaforma logistica.

Il “BDO International Business Compass 2014” e l’Hamburger Weltwirtschaftsinstitut (HWWI) lodano l’Austria per le sue elevate competenze logistiche. Il World Economic Forum (WEF) ha inserito l’Austria nella top ten (8° posto) sottolineandone soprattutto la qualità nell’approvvigionamento elettrico (4° posto), delle strade (6° posto) e della rete ferroviaria (12° posto). Anche il “Global Competitiveness Report 2014” dell’International Institute for Management Development (IMD) della Svizzera ha confermato l’estrema efficienza delle infrastrutture austriache (12° posto) e i continui miglioramenti (14° posto), accelerati anche dal programma quadro sulle infrastrutture 2014-2019.

La qualità della logistica e infrastrutture sono fattori determinanti per la scelta della sede. L’Austria offre le condizioni ideali per le aziende che operano a livello internazionale, ovvero:

  • posizione centrale nel cuore dell’Europa

  • elevata competenza in fatto di logistica

  • ponte di collegamento con l’Europa orientale e meridionale

  • know-how sull’Europa dell’Est da parte del personale dipendente e dei prestatori di servizi

  • aeroporto estremamente funzionale e piattaforma di primaria importanza per il collegamento tra est e ovest nel traffico aereo europeo

  • affitti convenienti per magazzini e depositi

  • eccellente cooperazione tra i gestori del traffico: i terminal intermodali garantiscono la combinazione ideale tra strada, ferrovia e acqua

  • ripartizione modale superiore alla media UE con il 37% delle merci che viene trasportato su rotaia

  • 15 valichi ferroviari con accesso a 7 mercati confinanti

  • collegamento al Mare del Nord e al Mar Nero (via Danubio), con il Vicino Oriente e l’Asia (hinterland hub per i porti dell’Adriatico)

  • manager e personale altamente qualificati nel settore della logistica

Share on Facebook Share on Facebook Share on Twitter Share on Twitter Share on Linkedin Share on Linkedin

Testimonial

Eventi

Venite a trovarci ad eventi, seminari e fiere in tutto il mondo.

Austria Map

Find the perfect location for your company

Per noi è più conveniente avere depositi a Vienna che a Praga e Budapest, poiché il settore delle spedizioni nei vari paesi dell'Europa Orientale non è ancora ben sviluppato, mentre da Vienna è possibile raggiungere più volte alla settimana quasi tutte le destinazioni a Est.

Hewlett Packard Austria

Logo
Tutti i testimonial

Novità dall'Austria

Premio d’investimento COVID-19 per le imprese

Fin dall'inizio della pandemia Coronavirus, in Austria sono stati emanati provvedimenti di aiuto a favore delle aziende in difficoltà e dei tanti lavoratori autonomi o dipendenti che si erano trovati all'improvviso privi di reddito o in difficoltà. Recentemente, il governo austriaco ha presentato un ampio pacchetto di progetti di legge per promuovere l'economia dopo la crisi della COVID 19. Particolarmente degno di nota di nota è il premio d’investimento COVID-19 per le imprese: Per rafforzare la piazza economica austriaca, il governo federale ha deciso infatti un nuovo programma di promozione agli investimenti delle imprese per un valore complessivo di 3 miliardi di euro. Se necessario, questi fondi saranno ulteriormente ampliati.

Digitalizzazione del diritto societario

Il 17 novembre del 2020 è stato imposto il secondo lockdown in Austria, in seguito alle misure di emergenza emesse il 15 novembre per il contenimento dei contagi da Covid-19. Le restrizioni hanno nuovamente confermato agli organi decisionali delle società, nonché a tutti i consulenti, quanto sia indispensabile digitalizzare il diritto societario o implementare le possibilità e le disposizioni già presenti. Nell'era delle nuove tecnologie e dell'intelligenza artificiale, anche il diritto societario austriaco richiede un rinnovamento digitale.

Tutte le news tutti i post del blog