Ricerca & Sviluppo in Austria

Negli ultimi vent’anni l’Austria ha compiuto un enorme avanzamento nell’ambito della ricerca e sviluppo (R&S). Ne è prova il balzo della percentuale di investimento nella ricerca passata da 1,53% (1994) all’attuale 3,01%. In tale ambito la dinamica di sviluppo in Austria è pertanto fra le più accentuate in Europa, alimentata da ripetuti investimenti da parte di imprese nazionali e internazionali nel Paese così come dall’impegno dello Stato nell’incentivare la ricerca anche mediante un sistema fiscale a favore delle innovazioni.

Oggi l’Austria conta tra i pochi Paesi europei che superano l’obiettivo strategico stabilito dall’UE del 3% di investimento in R&S entro il 2020. Il Paese però si pone obiettivi ancor più ambiziosi: la strategia nel campo della ricerca del Governo federale vede l’Austria nel 2020 come innovation leader in Europa.

Rispetto al panorama internazionale, gli investimenti nel settore ricerca e sviluppo tra il 2007 e il 2012 sono cresciuti del 27% (la media europea è del 17%), la maggior parte dei quali, il 61%, proviene da imprese nazionali ed estere.

Quali sono i vantaggi per le imprese? Allettanti finanziamenti e un premio per la ricerca pari al 12% per le imprese con sede in Austria, un sistema fiscale che le favorisce, il know-how di esperti internazionali e lo stretto legame tra economia e scienza.

Per maggiori dettagli sull’Austria come location per la ricerca si veda il prospetto di sintesi del nostro factsheet:

Prospetto: R&S in Austria (PDF, 129 kB)

Resoconti video di esperienze di ricerca in Austria:

BOSCH

TTTECH

INFINEON

VIRTUAL VEHICLE

BAXTER

SIEMENS

FRAUNHOFER

CRYSTALSOL