Incentivi alla ricerca in Austria

Oltre alle imprese innovative e alle scienze di prim’ordine, anche lo Stato gioca un ruolo attivo importante come fattore di successo per il sistema d’innovazione austriaco, favorendolo mediante una serie di strumenti diversificati di finanziamento: un premio per la ricerca, agevolazioni fiscali e finanziamenti diretti attuati da tre istituti:

  • Chi fa ricerca paga meno: un principio valido per tutte le imprese in Austria. Per le spese di ricerca, anche su commissione, gli imprenditori possono beneficiare di un premio per la ricerca pari al 12% che viene corrisposto in denaro contante.

  • L’austriaca FFG (società finanziatrice della ricerca) promuove la R&S nelle imprese per l’intera catena di innovazione.Volume di finanziamenti nel 2013: 486 milioni di euro

  • Il FWF, il fondo destinato alla scienza, rappresenta l’ente centrale austriaco per la promozione della ricerca di base.Volume di finanziamenti approvati nel 2013: 203 milioni di euro

  • Il programma di finanziamento COMET (Competence Centers for Excellent Technologies) riunisce aziende ed istituti scientifici in un programma di ricerca d’alto livello, definito congiuntamente. Ad oggi sono stati istituiti 49 centri su tre livelli distinti. Per il periodo 2006-2019 sono previsti a tale scopo dei fondi per 1,5 miliardi di euro.

  • I laboratori Christian Doppler sono centri di ricerca a tempo determinato finanziati e rivolti alle università dove gli scienziati lavorano insieme ad aziende partner alla soluzione delle proprie tematiche di ricerca. Attualmente sono operativi 73 laboratori di questo tipo.

 

 

Per maggiori informazioni sugli incentivi per la ricerca in Austria si veda il nostro prospetto:

Prospetto: R&S in Austria